La questua dei musici ambulanti

Banda

Concerto musicale speranza

 12,00

COD: PS082 Categoria: Tag:

Secondo capitolo dell’avventura post bandistica di Concerto Musicale Speranza, formazione con cui Pino Ciccarelli riscopre e rivaluta  un repertorio un tempo popolare ed oggi desueto, per quanto ancor radicato, come fuoco che arde sotto la cenere.

Il Cms senza tentazioni moderniste parte dalla tradizione della banda di Marianella guidata un tempo dal clarinetto di “Nataluccio” Ciccarelli: l’omaggio al padre del leader è una ricerca del tempo perduto, tra luminarie da festa paesana e suoni in cui tutto si (con)fonde: echi delle feste gitane di San Giorgio, marce festaiole, il Sergio Bruni di “ ‘O ritratto ‘e Napule” (affidata a Pietra Montecorvino), inni per i fujenti, “Le campane di San Giusto” e motivetti da questua (“Tic Ti tic ta” conosciuta anche come “Gira biondina”). Il disco evita eccessi alla Bregovic per sottolineare inediti portati melodici della pur corposa, ed ottima compagnia, meno bandistica dell’esordio, del Centro Musicale Speranza, che sarebbe bello ritrovare al più presto non solo nei festival di world music, ma anche nelle stagioni di musica classica, pur non suonando né world music né classica.. Né da banda

Federico Vacalebre

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.