ps17_alan

Canzone d'autore

Alan Wurzburger

 8,00

Esaurito

COD: PS017 Categoria: Tag:

Minicd.
Produzione artistica: Sandro Sibillo, Ettore Sciarra.
Musicisti: Alan wurzburger: voce e chitarra – Sandro Sibillo: chitarre e plettri – Joseph Lepore: basso – Mario Formisano: basso – Mariano Barba: Batteria – Ettore Sciarra: tastiere e computer programming – Marzuk: tarabukka – Valentino Bonillo: fisarmonica – Amleto Livia: violino.
Una curiosità: il brano “Se io fossi il capo dello stato” è tratto dalla compilation “Consenso” e i cori sono dei ragazzi della “Coperativa Sociale l’Aquilone”

Qualche notizia Tecnica
Registrazioni e missaggi: studio Il Parco – Napoli
Sound engineer: Ninni Pascale, Carlo Gentiletti, Claudio Bevilacqua
Il lavoro è stato registrato in digitale sul Sony 3324 S e quindi missato sul Trident Serie 80B direttamente su AKAI DD1000.

Alan Wurzburger

Alan Wurzburger, napoletano a dispetto del nome, è sulla scena da oltre trent’ anni.

Come molti artisti che decidono di non emigrare a nord di Roma matura un’enorme esperienza live, senza maturare una lira.

Il suo primo gruppo, i Piazza Dante (negli anni ‘70 con Gianni Guarracino, Nicola Napolitano e Paolo Avolio) si esibisce in decine di concerti, fa da supporter ai gruppi italiani e stranieri dell’epoca (Incredible String Band, PFM, Garybaldi), partecipa alla “Cantata dei Pastori” , collabora con gli Osanna.

Dopo quel periodo Alan, e la sua fedele chitarra, incominciano un lungo girovagare bohemien per l’Europa (a Londra, dove alterna concerti al “Troubadour” ad esibizioni in strada o nel sud della Spagna, dove viene affascinato dalle sonorità, calde e passionali di quella terra).

Al ritorno in Italia partecipa con il brano “Sapenno” al film FFSS di Arbore e quindi forma il Quartetto Wurzburger (in realtà quintetto: Alan chitarra e voce, Raffaele Filaci percussioni, Lello Settembre clarinetto, Maurizio Chiantone contrabasso, Mimmo Sepe fisarmonica e trombone).

Anche questa formazione ottiene forti consensi, tanto che viene chiamato a partecipare alla compilation Spackanapoli con il brano “‘’A sonnambula” e compare in varie trasmissioni RAI come “1 Mattina”.

Nel 1994 Alan pubblica il suo primo cd con la Polosud.

La produzione artistica viene affidata a Sandro e Dario Deidda (due nomi importanti nel jazz italiano) e la scelta si rivela giusta anche (o soprattutto!) per il carattere dei tre.

Da un brano del cd: “Si aveto mon ‘amì” viene tratto un video prodotto della Safra Film.

Il disco viene anche stampato in Francia (nel ‘97) dall’etichetta parigina “Last Call Records” che firma un contratto di licenza con la Polosud.

Nel settembre del ‘97 la Polosud pubblica il minicd “Spingole”.

Nel frattempo un brano del primo album e la title track del minicd entrano a far parte di due diverse compilation pubblicate dal quotidiano L’Unità.

Nella primavera del 2002 esce il suo terzo cd pubblicato dall’etichetta pugliese Sottosuono.

Discografia

Progetto, Titolo, Etichetta, Anno
Solo, Alan Wurzburger, Polosud, 1994
Solo, Spingole, Polosud, 1997
Solo, Sottosuono, 2002
Compilation, Il Canto di Napoli, L’UNITA’, 1998
Compilation, Il Canto di Napoli, L’UNITA’, 1998
Compilation, Spackanapoli, Festa, 1990

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.