ps06_marco

Jazzy

Marco Zurzolo

 12,00

COD: PS006 Categorie: , Tag:

Anno di pubblicazione: 1995

Produzione artistica: Marco Zurzolo e Vittorio Riva

Arrangiamenti: Marco Zurzolo

Arrangiamento archi: Pino Iodice

Qualche nota dell’autore:

Questo cd nasce dopo anni di lavoro in molteplici realtà musicali, nasce dal tentativo di rinnovamento continuo e dalla sperimentazione quotidiana. In Lido Aurora c’è tutto ciò che è più mio, c’è la storia della mia crescita all’interno di una città che ti condiziona pesantemente con le sue crisi e le sue rinascite, con la sua sofferenza e la sua gioia.

In questo lavoro ho cercato di trasmettere le suggestioni che ho vissuto e continuo a vivere da napoletano e ho usato quello che è un pò il patrimonio della mia terra: la forma canzone ed il dialetto.

I brani dell’album nascono strumentali e vengono eseguiti da un quartetto acustico (piano, contrabbasso, batteria e sax). Il tentativo è quello di fondere la melodia solare del sud, con i ritmi a volte tragici del tango argentino, con i tempi dispari della tradizione popolare mediterranea.

Infine un paio di curiosità:

nel brano “Femmena Mimosa” c’è una riunione familiare! Mio fratello Rino al contrabbasso e mia sorella Francesca alla voce.

il brano “Sbarcando dall’altra parte del mondo” dedicato a Troisi è stato registrato dal vivo ed ho preferito, anche un pò a discapito della qualità audio, non risuonarlo in studio, per conservare intatte le emozioni di quella serata.

Qualche notizia Tecnica

Studio: Il Parco – Napoli

Sound engineer: Robert Fix, Carlo Gentiletti

Il lavoro è stato registrato in digitale sul Sony 3324 S e quindi missato sul Trident Serie 80B direttamente su AKAI DD1000.

Il brano 11 è stato registrato live da Gianni Bove a San Giorgio (NA) durante la rassegna “Omaggio a Troisi”.

Marco Zurzolo

E’ nato a Napoli il 26 luglio del 1962, diplomato in composizione jazz e flauto al conservatorio di musica San Pietro a Majella di Napoli.

Contemporaneamenteagli studi classici ha approfondito le sue conoscenze musicali nel campo jazzistico atraverso lo studio del saxofono, che è poi diventato il suo strumento principale.

Negli anni ha attraversato molti generi musicali collaborando, in qulaità di solista, con noti artisti italiani e stranieri quali: Pino Daniele, Zucchero, Roberto Murolo, Salomon Burkes, Chet Baker, Mia Martini, Gino Paoli.

Numerose anche le sue esperienze in teatro con maestri come: Roberto de Simone, Luca De Filippo, Enrico Montesano, Peppe e Concetta Barra, Eugenio Bennato. Ha partecipato inoltre con alcuni di questi nomi a numerose trasmissioni televisive.

Nel 1995 inizia la sua attività di compositore incidendo per la Polosud il cd “Lido Aurora” che riscuote un buon successo di vendite e critica anche grazie al brano “Femmena Mimosa” che ha un’ottima diffusione radiofonica.

Nel 1996 un suo brano “Salita Pontecorvo”, dedicato ad una via del Centro Storico di Napoli, viene inserito in una compilation per il restauro della Chiesa di S. Angelo a Nilo, patrocinata dal Comune di Napoli.

Nello stesso anno realizza alcune musiche per la colonna sonora di “Pianese Nunzio di anni 14” un film di Antonio Capuano. Nel 1997 compone le musiche per lo spettacolo musicale “Trash” di Enrico Montesano e in seguito anche quelle per il dramma di B. Brecht “Vita di Galileo” (regia di Michele Del Grosso, produzione Fondazione IDIS). Nel 1998 scrive le musiche per il film “Polvere di Napoli” di A. Capuano con Silvio Orlando e quelle per “Il Manoscritto di van Haecken” di Nicola De Rinaldo.

Nel luglio del ’99 esce il suo secondo cd “Polvere di Napoli”, sempre per la Polosud, contenente alcuni brani del film. Nello stesso anno continua la sua attività di compositore per il cinema, vincendo il premio per le migliori musiche originali del III concorso del Video Creativo con i cortometraggi “Una mattina di Maggio” di Raffaele Esposito e “Sbraineff” di Domenico Ciruzzi. Nel teatro lavora per le musiche di “Little Peach”, monologo di Enzo Moscato, “La regina di Saba” e “Resurrezione” portati in scena dalla compagnia di Renato Carpentieri e “Riso Frizzante” di Tonino Taiuti.

A giugno del ’99 è invitato a rappresentare Napoli alla Festa della Musica di Parigi ed un suo brano è inserito nella compilation ufficiale.

Un anno dopo esce per le Edizioni EGEA il cd “Ex-Voto” presentato ad Umbria Jazz. Nel gennaio del 2001 la presentazione del cd viene riproposta con due concerti in Egitto, al Cairo e ad Alessandria, grazie all’invito dell’Opera House del Cairo delle Ambasciate e dell’Istituto Italiano di Cultura.

Intanto la colonna sonora del film “Polvere di Napoli” vince il premio “Qualità del Ministero della Cultura” e la colonna sonora di “Resurrezione” vince il premio “Girulà” per le migliori musiche teatrali.

Nel mese di luglio è invitato in Canada al “Festival International de Jazz de Montreal”. Partecipa anche al festival di “Somigliano Jazz” inserendo, per l’occasione, nella sua formazione, il percussionista Don Moye.

Nello stesso mese esce il suo quarto cd “Napoli ventre del Sud” per l’EGEA, presentato anch’esso ad Umbria Jazz.

Discografia

Etichetta, Catalogo, Anno, Titolo
Polosud, PS006, 1995, Lido Aurora
Polosud, PS024, 1998, Polvere di Napoli
EGEA, 2001, Ex-Voto
EGEA, 2002, Napoli ventre del sud

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.