Canzone d'autore

 12,00

COD: PS022 Categoria: Tag:

Descrizione

Produttore artistico: Daniele Sepe

Una curiosità: il cd era stato pubblicato due anni prima (’95) dalla Flying Records (etichetta Crime Squad) su licenza Polosud.


Qualche notizia Tecnica

Studio di registrazione: “Il Parco”, Napoli

Tecnico del suono: Carlo Gentiletti

Il disco è stato registrato quasi tutto in digitale sul Sony 3324S e poi missato su un banco Trident direttamente sull’ Hard disk recorder AKAI DD1000.


Qualche recenzione:

Penso non ci sia nulla da aggiungere a quanto emerso dall’ascolto di “Spiritus Mundi”: il nuovo disco di Daniele Sepe è forse quanto di meglio, insieme ad un altro paio di dischi, quest’anno ci ha regalato e ci darà. Un’opera intensa e sincera, un viaggio complesso e vitale nei luoghi della memoria e della musica popolare, in tutte le sue accezioni, ma anche un’operazione di avanguardistica ricerca nel trattamento delle radici di un universo, sonoro e politico-umano. “Spiritus Mundi”non si avvarrà di trend dominanti, non rientra né nel rock italiano e neppure nella musica napoletana, meno che mai in quella rap-raga che sembra vivere un ritorno di fiamma. Ci bastino il disco e le parole che Daniele Sepe ci ha detto… Rockerilla – album dell’ anno

Questo disco è bellissimo, anzi meraviglioso. E’ diretto, sincero, oltremodo vario e coraggioso. Abbiamo in Italia uno straordinario musicista. Sarà bene che tutti se ne rendano conto. Questo non è jazz che si abbevera nel panfolklorismo o viceversa. E’ soltanto grandissima musica. Incisione accurata per un esercito di suoni. Grande, grandissimo Sepe.

Informazioni aggiuntive

Daniele Sepe

STUDIA E LAVORA Suona ed incide con i "Zezi" di Pomigliano D' Arco. Si diploma in flauto al Conservatorio "San Pietro a Majella" – Napoli. Compra un sassofono e infesta la new-vawe napoletana: Little Italy, Bisca, Degrado.

1980-1989 ANNI DI SACRIFICI Si dà alla musica seria (2° suite di Bach all'auditorium RAI di Napoli, musica barocca con "La Cappella della Pietà dei Turchini" , musica contemporanea con Luciano Cilio). Troooppo seria. Irrinunciabile rinuncia. Per vivere si vende a chiunque, da Nino D'Angelo a Gino Paoli, da Eduardo De Crescenzo a Nino Buonocore, non c'è disco prodotto a Napoli che non abbia un suo sassofono. Si rende conto che la vita del "turnista" è decisamente di merda.

1989-1994 ANNI DI SEMINA Con i risparmi delle mille tournees rinuncia all'acquisto di un'automobile e si autoproduce il primo album: "Malamusica". Splendide critiche pessime vendite. Insiste, rinuncia a dischi altrui e concerti altrui, fa la fame. Trova la forza di incidere "L'uscita dei galdiatori" e "Play standards and more". Splendide critiche pessime vendite. Dimagrisce dieci chili.

1994-1998 ANNI DI RACCOLTO Viene raccolto sulla spiaggia di Miseno da Ninni Pascale della Polosud appena in tempo. Quest' ultimo gli propone di fare un disco per la nuova etichetta. Incide "Vite Perdite". Splendide critiche ottime vendite. L'album è pubblicato per tutto il mondo dalla Piranha (Berlino). Arrivano i registi: Martone "L'amore molesto" Ferrario "Figli di Annibale" Battiato "Cronaca di un amore violato" Pannone "Lettere dall'America"-"Sirena Operaia" Vacis – Baricco "Totem" Caria "Diciassette" e "Carogne" Cappuccio – Nunziata – Gaudioso " Il Caricatore" e "La vita è una sola" Squitieri "Blues Metropolitano" Incide "Spiritus Mundi". Inizia una collaborazione col Manifesto che stampa "Trasmigrazioni" e l' antologia "Viaggi fuori dai paraggi". Fioccano i premi e arriva qualche lira, rimane comunista e pubblica "Lavorare Stanca" , un libro+cd sull'ereditarietà del lavoro in Italia.

1998-2001 ANNI DI VENDEMMIA E' premiato al "Tenco" per "Lavorare stanca" (miglior album in dialetto), gli arriva pure la nomination (UANEMA!) per il PIM (Premio italiano della musica…), vince il premio qualità del ministero per una colonna sonora (e stavolta so soldi! Menumale…), comincia a lavorare con Lanterna Magica (Enzo D'Alò) al "Pinocchio", ma è sempre difficile. E' invitato alle più prestigiose rassegne di World-Music europee: "Womad" Bruxelles "La fete de la musique" Parigi "Les Allumees" Nantes "Beethoven Kunstenhalle" Berlin "Opera Festival" Wexford "Ritmos" Porto etc… insomma viaggia… Pubblica "Conosci Victor Jara" con la collaborazione di Josè Seves. Ad oggi (3/001) per 24(!) settimane nella classifica Indies di vendita, tra Pelù e Consoli.Bella suddisfazione… Pubblica "Truffe & Other Sturiellett" allo scopo di capire se si può permettere di tutto col suo pubblico.Se lo comprano, ormai li ha in pugno… Insieme a Mario Martone mette in scena il mai rappresentato "I Dieci Comandamenti" di Raffaele Viviani per il Teatro Argentina, spopola pure a teatro…

2002-infinito ANNI DI BISBOCCIA Pubblica "Jurnateri", sempre per "Il Manifesto". 20.000 copie in meno di sei mesi. Il cd include il video di "Un Altra via d'uscita" che vince Castelli Animati. Non c' è male per un disco con pezzi di Ignazio Buttitta… e poi dicono che la colpa è del pubblico… * Vendite eccezionali, critica latitante, ma lui ormai se ne fotte. Progetta finalmente l'aquisto di un'auto nuova (non se ne farà niente, la vecchia va ancora bene). Torna la carica dei registi. Realizza la colonna sonora di "Amnesia" di Gabriele Salvatores, e comincia a lavorare con Enzo D'Alò, prima il "Pinocchio" poi… Su RaiTre la trasmissione "Farenheit" fa un referendum fra gli ascoltatori: volete Sepe o Manu? Il nostro stravince! Roba da non credere… e senza una lira di promozione, un'etichetta, un ufficio stampa, un'agenzia, una segretaria, un promoter, una donna delle pulizie… Sopratutto senza una vacanza. Comincia a pensarci.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Songwriter

 12,00

COD: PS022 Categoria: Tag:

Descrizione

Year: 1997

Producer: Daniele Sepe

news: this cd had been already published two years before (’95) by Flying Records ( Crime Squad label ), licensed by Polosud.


Some technical information

Studio: “Il Parco”, Naples

Sound engineer: Carlo Gentiletti

Almost the entire cd has been digitally recorded on Sony 3324S and then mixed on Trident directly on Hard disk recorder AKAI DD1000.


Some reviews:

This brand new cd by Daniele Sepe is likely to be one of the best gifts, together another couple of records, given us by this year. It’s an intense and sincere work, a complex and lively trip through the places of memory and popular music; but it’s also a very innovative research and a new way to use the roots of a both musical and political-human universe.. Rockerilla – albulm of the year

This record is beautiful, great indeed. It’s straight, very various and brave. We have an extraordinary musician in Italy, everybody should realize it. This is not jazz drawing inspiration from folk music or viceversa. It’s just wonderful music. Daniele Sepe is great.

Informazioni aggiuntive

Daniele Sepe

EDUCATION AND FIRST STEPS He played and recorded albulms with "Zezi"of Pomigliano D' Arco. He majored in flute at Conservatory "San Pietro a Majella" in Naples. He got a sax and "infested" the neapoletan new-vawe: Little Italy, Bisca, Degrado.

1980-1989 YEARS OF SACRIFICES He began playing classic music (2° suite by Bach at Auditorium RAI of Naples, baroque music with "La Cappella della Pietà dei Turchini" , contemporary music with Luciano Cilio). Too serious music!! He decided to give up. He started a hard career of session man playing with many artists to make ends meet like: Nino D'Angelo, Gino Paoli, Eduardo De Crescenzo, Nino Buonocore. There was no albulm in Naples without his sax. He realized that the supporter 's life was awful.

1989-1994 YEAR OF SOWING He gave up getting a new car and produced his first albulm, "Malamusica", by using his save money earned thanks to the several tournees made in those years. He got very goodreviews but the sales went bad. He insisted , gave up playing in other musicians' albulms and concerts, got no money. He recorded "L'uscita dei galdiatori" and "Play standards and more". He still had very good reviews but his works got no success. He lost ten kilos.

1994-1998 YEARS OF HARVEST He was picked up by Ninni Pascale on Miseno beach just in time. Ninni Pascale proposed him to make a record for his brand new label. He recorded "Vite Perdite". He had very good reviews and the sales went very well. The cd was published worldwide by Piranha (Berlin). Then he worked on the soundtracks for directors like: Martone "L'amore molesto", Ferrario "Figli di Annibale", Battiato "Cronaca di un amore violato", Pannone "Lettere dall'America" – "Sirena Operaia" Vacis , Baricco "Totem", Caria "Diciassette" and "Carogne", Cappuccio – Nunziata – Gaudioso " Il Caricatore" and "La vita è una sola", Squitieri "Blues Metropolitano". He recorded "Spiritus Mundi". He started a fruitful collaboration with The newspaper "Il Manifesto" that printed "Trasmigrazioni" and the anthology "Viaggi fuori dai paraggi". He won many prizes and got some money. He kept being a comunist and released "Lavorare Stanca", a book plus cd about job condition in Italy.

1998-2001 YEARS OF GRAPE HARVEST He has aworded for "Lavorare stanca" at " Club Tenco" award. He also got the nomination from PIM (italian prize of music..), won a national prize for a soundtrack (and luckyly he got much money), started working with Lanterna Magica (Enzo D'Alò) on "Pinocchio".. He was invited to join the most important European World-Music festivals: "Womad", Bruxelles; "La fete de la musique", Parigi ;"Les Allumees", Nantes; "Beethoven Kunstenhalle", Berlin ;"Opera Festival", Wexford ;"Ritmos"; Porto etc… he travelled a lot… He published "Conosci Victor Jara" with the collaboration of Josè Seves. It was a huge number of weeks in the top ten, between Pelù and Consoli…what a satisfaction! He released"Truffe & Other Sturiellett" in order to know if his public may accept everything..It was sold !!.. He staged with Mario Martone "I Dieci Comandamenti" by Raffaele Viviani at Teatro Argentina and the work was very successful..

2002- ? YEARS OF FUN He published "Jurnateri" for "Il Manifesto". 20.000 sold cds in less then 6 months. No bad for a cd containing Ignazio Buttitta's songs…and then people are used to saying that it's all public's foult! The critics were a bit inattentive but he didn't care.. He finally decided to get a new car(but he gave up for his cas was still good). He made the soundtrack of "Amnesia" by Gabriele Salvatores,and started working with Enzo D'Alò, first on "Pinocchio" then… The RAI3 programme "Farenheit" made a referendum : "do you want Sepe or Manu? Daniele Sepe won!Unbelievable… and he got everything with no money for promotion, no label, no press- office, no secretary, no promoter, no cleaner.. and no holyday! He's beginning to think about it.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.